I migliori snowpark in Italia

Pubblicato in 11. Mar, 2013 da in Settimana bianca Italia

Le mee turistiche italiane più famose per sciareNata oltreoceano negli anni Ottanta, la pratica dello snowboard, si è diffusa in Italia con una velocità impressionante.Salti, evoluzioni, acrobazie, back-side, lip,jibbing, carving sono le parole magiche per entrare in uno snowpark. In Italia c’è veramente l’imbarazzo della scelta: dallo snowpark del Brennero, a quello di Livigno, al Super Snowpark di Alleghe, a quello di Bardonecchia; Nati tutti con lo stesso obiettivo: regalare un brivido ai loro snowboarder.

Lo snowboard: dalle origini a Livigno

Lo snowboard è uno sport, perchè di sport si tratta, nato in America intorno agli anni ’30 quando Jack Burchett, costruttore di slitte, si dilettò nella realizzazione della prima tavola (una lastra di legno con dei lacci per tener fermi i piedi). Subito Burchett fu seguito nei sui progetti da Shermon Popper, il quale prese una tavola da surf, la circondò con dei bordi metallici e vi aggiunse gli attacchi per i piedi. Formidabile! Ebbe subito un enorme successo, prendendo il nome di Snurf. Col tempo la tavola fu oggetto di studi, modifiche, prove, spese e non di rado di delusioni.
Negli anni ’80: la svolta. Tom Sims riesce a trovare il modo giusto per realizzare una tavola stabile, leggera ed esteticamente apprezzabile, che si diffuse immediatamente sul mercato americano.
La tavola e la sua pratica ottennero talmente tanto successo che soli due anni dopo nel Vermont ebbe luogo il primo campionato nazionale di Snowboard.
Col tempo questo sport si diffonde in tutta Europa, arrivando anche in Italia negli anni ’90, grazie alla stazione sciistica di Livigno.

Livigno, Bardonecchia, Madonna di Campiglio: tre snowpark, un’emozione

Diviso per livelli, in rapporto alle differenti abilità e capacità dei partecipanti, lo snowpark di Livigno è uno dei tre più importanti in Europa. Attrezzato per qualsiasi forma di evento, competizione ed attività, esso è una meta ambita in particolar modo per i giovani freestyler, che sperano di incontrare i loro idoli e, perchè no, di fare qualche acrobazia con loro.
Padrone di casa del 25° anniversario dello snowboard, sarà invece lo snowpark di Bardonecchia. Il parco riprende la struttura dei più grandi snowpark americani, dividendo il suo spazio in cinque aree (eagle, lynx, wood e baby) e dal 2012 creando un’area interamente ed esclusivamente dedicata al freestyle. Da ultimo, ma non per la sua importanza, vi è lo snowpark di Campiglio. Situato a ridosso delle Dolomiti del Brenta, il parco può vantare di essere uno dei migliori delle Alpi italiane. Esso è diviso in due aree (principianti ed esperti), le quali vengono annualmente rinnovate, modificate e migliorate.

Illustrazione: Fabian Wildi – Fotolia Similar Posts:

Tags: , ,

I commenti sono chiusi.