La pista del canalone: adrenalina a Madesimo

Pubblicato in 28. Aug, 2012 da in Settimana bianca Italia

sciatoreMadesimo è una delle più apprezzate località sciistiche dell’intero arco alpino, e parte della sua notorietà è dovuta anche ad una pista davvero unica nel suo genere. Si tratta del Canalone, famosa nell’immaginario collettivo degli appassionati di sci e di snowboard per il suo notevole dislivello e per la bellezza del paesaggio circostante.

Il Canalone, mille metri di dislivello di adrenalina pura

La quota di partenza della pista del Canalone, situata alla base del Pizzo Groppera, è di 2880 metri s.l.m. e da qui si scende a valle sino ad arrivare a quota 1940 metri. La lunghezza della pista è di 2750 metri, e considerando il dislivello di quasi mille metri è facile comprenderne le pendenze. Le sue caratteristiche uniche rendono il Canalone uno dei tracciati più difficili di tutte le Alpi, e per questo è consigliabile che solo gli sciatori esperti ne affrontino la discesa. A complicare ulteriormente le difficoltà di chi scende lungo il Canalone vi è anche il fatto che la pista non è battuta dagli spazzaneve.

Scendere lungo il Canalone

Il tratto iniziale della pista del Canalone è un pendio molto ripido e lungo che parte dalla stazione di arrivo della funivia Cima Sole–Groppera, alla quale si arriva dopo aver preso la telecabina Madesimo–Larici e, poi, la seggiovia Cima Sole. Dopo il primo tratto la pista si tuffa all’interno del vero e proprio canalone, nel quale si formano spesso mucchi di neve alternati a rocce che emergono qua e là. Non esiste un vero e proprio percorso, dal momento che lungo il Canalone gli spazzaneve non passano, ma seguendo le tracce di chi è sceso in precedenza è facile capire da quale parte andare.

Nostalgia del “Gigantissimo del Canalone”

Per molti anni, lungo questa difficile pista, si è svolta la gara del “Gigantissimo del Canalone”, un appuntamento molto atteso sia dagli appassionati che dai campioni dello sci come, ad esempio, Kristian Ghedina. Si trattava di una gara di slalom gigante molto impegnativa, nella quale gli atleti erano impegnati in discese a rotta di collo lungo il Canalone, ma che ormai da diversi anni è stata soppressa.

Immagine: GOL – Fotolia
Similar Posts:

Tags: , ,

I commenti sono chiusi.