Trentino, le antiche tradizioni del Natale alpino

Pubblicato in 01. Oct, 2012 da in Vacanze di natale in montagna

addobbi nataliziDurante il periodo natalizio, i mercatini sono probabilmente le tradizioni più conosciute del Trentino. Eppure, oltre a questi imperdibili appuntamenti, vi sono numerose usanze trentine molto antiche che vale la pena scoprire, fra produzioni locali e splendidi presepi.

I mercatini di Natale

Con l’arrivo dell’Avvento in Trentino iniziano i mercatini di Natale, appuntamenti molto attesi sia dalle persone del posto che dai turisti. I mercatini rappresentano infatti una destinazione ideale da visitare durante un weekend, senza dimenticare il fatto che è possibile approfittarne per acquistare regali originali per i propri cari e per gli amici. I mercatini, ricchi di luci e di colori, sono eventi allegri ed emozionanti che spesso riescono ad avverare la ‘magia’ di far dimenticare a chi vi partecipa le rigide temperature invernali. I mercatini di Natale più famosi della provincia sono quelli di Trento, Rovereto, Arco, Levico Terme, Caldonazzo e Pergine, solo per citarne alcuni.

Non c’è Natale senza presepe

Anche in Trentino la tradizione dei presepi natalizi è davvero sentita, e la gente del luogo è molto attenta affinché la loro realizzazione risulti sempre perfetta. Sono i presepi viventi ad essere considerati il fulcro di queste antiche tradizioni, e le rappresentazioni vedono la partecipazione di figuranti che indossano abiti realizzati con cura nei minimi dettagli. Ma anche i ‘classici’ presepi non mancano di affascinare sia i più piccoli che i loro genitori, ed uno dei più apprezzati è quello di Tesero. In questa località della Val di Fiemme il presepe è ospitato qua e là da nicchie, volte e case del paese, ed è realizzato rigorosamente in legno ed altri materiali tradizionali.

Gli altri eventi natalizi da non perdere in Trentino

Santa Massenza è un piccolo borgo situato in Valle dei Laghi, e tutti gli anni all’inizio di dicembre viene celebrata la locale produzione di grappa. Per scoprire questa antica tradizione è in programma la Notte degli Alambicchi Accesi, durante la quale una compagnia teatrale ripercorre la storia della distillazione delle vinacce. La rappresentazione si inserisce nel più ampio evento “Spirito artigiano nel borgo della Grappa”, nel quale scoprire le altre produzioni tipiche del territorio come ad esempio formaggi, salumi, ma anche miele, olio ed erbe officinali.

Immagine: Klaus Eppele – FotoliaSimilar Posts:

Tags: , ,

I commenti sono chiusi.